Il genitore che si disinteressa della propria famiglia … commette reato ex art. 570 codice penale – Cassazione Penale Sentenza n. 21364/2011

papaCassazione Penale, Sezione Sesta, sentenza n. 21364/2011

La Suprema Corte di Cassazione Penale,  sezione sesta,  ha stabilito che un genitore che palesa un chiaro disinteresse verso la propria famiglia deve essere soggetto all’applicazione di una  multa; l’articolo 570 del c.p., per il Giudice di Piazza Covur,  non ha esclusivamente lo scopo di colpire l’omesso pagamento degli alimenti ma anche, persino, la condotta morale tesa  al più totale “disinteresse verso le vicende che riguardano la famiglia”
La normativa in oggetto, tesa a salvaguardare la mancata somministrazione degli alimenti è stata applicata, dal Giudice di Legittimità, nella fattispecie de quo, che aveva come protagonista un padre di famiglia che, anche quando il matrimonio non era ancora entrato in crisi, si era completamente disinteressato sia materialmente che spiritualmente della propria famiglia.

I Giudici del “Palazzaccio”, nel respingere il ricorso dell’uomo, che aveva giustificato i suoi “errati comportamenti” asserendo che erano frutto del burrascoso rapporto con la moglie, hanno sposato in pieno la tesi avanzata dalla Corte di Appello, la quale
con autonomo apprezzamento ha indicato le prove dalle quali doveva evincersi la sussistenza dei fatti materiali attribuiti all’imputato e l’assenza di giustificazioni idonee ad escluderne la rilevanza penale, motivando specificamente anche sulla condotta di mancata assistenza morale della moglie e dei figli”.

You might also like